Campi News - N.9 Novembre 2020

Indice articoli

CAMPI D’ARTE ALL’ UNIVERSITA’ DI BOLOGNA

CN04

Recentemente la Cooperativa “Campi d’Arte” è stata contattata da alcuni docenti dell’Università di Bologna per portare il punto di vista degli educatori della Cooperativa e condividere alcune importanti progettualità portate avanti insieme al Distretto Socio-Sanitario della Pianura Est, all’interno di alcuni corsi e seminari organizzati dall’Università di Bologna. Abbiamo raccolto con piacere questa proposta, convinti della necessità di condividere e confrontarsi sulle esperienze e sulle buone pratiche anche con giovani educatori/trici in formazione, che in questo modo possono avere un primo assaggio di come le nozioni studiate possano essere successivamente messe in pratica e declinate su un piano operativo. Il 19 ottobre il nostro Responsabile dell’Area Minori, Luca Pepe, è intervenuto al seminario di “Pedagogia della devianza” organizzato dal Prof. A. Tolomelli, docente della facoltà di Scienze della formazione, portando l’esperienza dei nostri educatori in merito alle iniziative sperimentali di antidispersione scolastica, con particolare riferimento alle attività del SAS (Servizio di Aggancio Scolastico). Inoltre, il 2 novembre, Francesco Ermini - Responsabile dell’Area Disabilità - e Anna Taddia - Coordinatrice di vari servizi e in particolare di quelli legati all’autonomia delle persone con disabilità - hanno portato l’esperienza di “Palestre di autonomia”, all’interno del corso “Modelli di mediazione didattica” della Prof.ssa A. Lazzari, per gli studenti della laurea triennale in Educatore sociale e culturale.
Seppure a distanza, i nostri educatori hanno così avuto l’occasione di confrontarsi con numerosi studenti e studentesse sul senso di alcuni importanti nostri progetti e sulle loro modalità di attuazione, nonché sul senso del lavoro dell’educatore in determinati contesti.  L’essere stati “docenti per un giorno” è stata per loro un’esperienza nuova e stimolante e il fatto di essere stati invitati dal prestigioso ateneo bolognese per parlare del lavoro della nostra Cooperativa ci fa pensare di star operando davvero nella giusta direzione.