Campi News - N.6 Dicembre 2019

Indice articoli

Anche noi...rincorriamo i dinosauri

vignetta dinosauri

Lo scorso 27 settembre a Pieve di Cento (Bo), in Piazza Andrea Costa, è stato proiettato il film “Mio fratello rincorre i dinosauri”,  con la regia di Stefano Cipani e interpretato da Alessandro Gassman, Isabella Ragonese e Rossy De Palma.
Un evento importante per Pieve di Cento e per tutto il nostro territorio, dove sono state girate diverse scene del film. Il film durante la presentazione a Venezia, ha ricevuto il premio “Sorriso Diverso Venezia” 2019, destinato alle opere cinematografiche che meglio valorizzano i temi sociali e umani. 
Successivamente il film è stato proiettato a Pieve di Cento. Per l’occasione la nostra Cooperativa ha collaborato all’organizzazione dell’evento che ha registrato la presenza di 5000 persone, durante il quale era  anche possibile acquistare i “gadget-dinosauri”, realizzati nel nostro laboratorio, precedentemente distribuiti al Festival di Venezia in occasione dell’anteprima del film. 
Il film, tratto dall’omonimo romanzo di Giacomo Mazzariol pubblicato dalla casa editrice Einaudi nel 2016,  parla di Jack, un ragazzo che fin da piccolo ha creduto a ciò che i suoi genitori gli hanno raccontato: ovvero che suo fratello Gio, con la sindrome di down, fosse un bambino “speciale”, con dei superpoteri proprio come gli eroi dei fumetti. Quando però, diventato adolescente, Jack incontra il suo primo amore Arianna, il fratello Gio - con i suoi comportamenti bizzarri e imprevedibili - comincia a rappresentare per lui un peso, tanto da arrivare a negarne l’esistenza ad Arianna e ai suoi nuovi amici del liceo. 
Gio, però, farà capire a Jack che amare significa soprattutto essere capaci di accettare sia le fragilità sia le diversità proprie e degli altri. Si arriverà così a un punto in cui Jack si farà travolgere così tanto dalla vitalità del fratello Gio, che giungerà addirittura a pensare che forse sia davvero un supereroe…“Mio fratello rincorre i dinosauri” è un film che consigliamo caldamente a tutti, soprattutto a chi - come noi - lavora con le abilità differenti e si trova ad affrontare le svariate problematiche legate al mondo adolescenziale. Per noi,  tra l’altro, rincorrere i dinosauri vuol dire rincorrere i sogni e la felicità che, in mezzo alle innumerevoli difficoltà della vita, sembrano quotidianamente svanire, ma che si possono riacciuffare attraverso la fiducia in sé stessi (e negli altri), la speranza e la determinazione.

02     01     locandina